Stili di vita.JPG (37414 byte)

 

MADAGASCAR

Ho vissuto in questo splendido paese circa un anno, tra il 1998 e il '99. Qui trovate alcuni miei scritti di allora.

1. Padre Angelo, 18 anni di lavoro nelle carceri malgasce.

2. Silvia Montevecchi, racconti inediti

Un giorno un amico mi chiese suggerimenti per un viaggio, e gli scrissi più o meno così

…a te che vuoi visitare l'isola meravigliosa…

Tana1.JPG (82755 byte)Ciò che conviene fare è andare "in discesa", cioè da Tana verso Tulear. Pulman ne trovi parecchi ed è veramente bellissimo, con tante soste "d'obbligo". C'è Antisrabé, molto carina (molto fredda), Ambositra (pron. ambushtra), centro dell'artigianato. A Fianarantsoa dovresti alloggiare al Tsara Guest house, che per me era stupendo, spero non sia cambiato. La città è brutta, a parte la zona vecchia, ma ci si ferma soprattutto per la foresta di Ranomafana (=la o si legge u). Soprattutto, se ne hai voglia, ti suggerisco una cosa decisamente fuori dagli itinerari turistici: il treno da Fianara a Manakara. Tieni presente che ci metti (ammesso che ci sia ancora) circa 10-12 ore per fare 110 km, ma è bellissimo perché passi in mezzo alle foreste, e ad ogni villaggio una marea di gente  ti vende le cose più diverse (stuoie fatte Tana2.JPG (24257 byte) a mano, gamberoni d'acqua dolce, uova d'anatra sode,…). Io l'ho fatto sia all'andata che al ritorno. Devi avere un po' di fortuna, cioè trovarti a Fianarantsoa quando "per caso" c'è il treno. Manakara è carina, anche se un po' decadente; ricorda che lì fare il bagno è  pericoloso, per le correnti e per gli squali (questo in generale: fai il bagno solo quando sei dentro la barriera corallina). Al ritorno a Fianara, riprendi la strada verso sud, vai verso il Parco nazionale dell'Isalo, da non perdere (rispetto a quando c'ero io però la zona ha visto una grande trasformazione per via della scoperta di vene di pietre dure). Tutta la strada che fai, da Tana a Tulear, è semplicemente bellissima!  Il paesaggio cambia molte volte, ti sembrerà di attraversare un continente.

Tulear non è un granché, però si può fare il bagno più tranquillamente. Da lì potrai andare a Phort Dauphin, via terra, o a Morondava, ma in aereo. Non ci sono che io sappia strade che fanno la costa ovest in quel tratto. Le strade asfaltate in tutta l'isola sono ancora ben poche, e certe regioni sono praticamente inesplorate, o richiedono viaggi di giorni e giorni, con mezzi propri, fuoristrada. La strada da Tana verso Tamatave l'ho fatta solo fino alla foresta di Perinet, che è molto bella, e alla costa est, dove incontri il canale di Pangalan (800 km di lunghezza) .

BucatoMalgascio.JPG (30788 byte)     sorrisi malgasci.JPG (32944 byte)

In aereo puoi raggiungere Antalaha/Sambava (zona delle coltivazioni dei cinesi per le essenze naturali) e poi Diego Suarez / Antsiranana, dove io ho abitato più a lungo. Tutta la baia di Diego è semplicemente da mozzare il fiato. Ci vuole un fuoristrada per vedere la punta nord del Madà. In pochi km, hai il mare ovunque: oceano, baia, isole, canale di Mozambico. Da Diego sono molto belli il Parco nazionale della Montagna d'Ambra e quello dell'Ankarana, dove non devi perdere le formazioni degli TZINGI "rocce dove non si cammina" (protezione Unesco, in alcune zone). Poi coi mezzi pubblici prosegui verso ovest, e se ami il mare puoi farti Nosi Be (che non gode di splendida reputazione, genere Malindi) e le isole intorno. Lì i fondali sono meravigliosi per chi fa sub.

sorrisi malgasci 2.JPG (36969 byte)Beh, se riesci a fare tutto in un mese e mezzo, complimenti! Posti per dormire a poco prezzo li trovi, il vero problema sono i trasporti.

Il paese è molto cambiato in questi anni, per via delle tensioni che ci sono state, io non sono più molto aggiornata. Ci ho vissuto tra il 98-2000 (non continuativi) e non c'erano problemi.

Se ti interessa, posso darti anche indirizzi di missioni;  in particolare, potresti visitare i villaggi di don Pedro (un messicano), vicino a Tana. Su di lui è stato tradotto anche un bel libro pubblicato dalla Emi, "Padre Pedro di Manantenasoa". Te lo consiglio, perché lui ha fatto un lavoro davvero splendido, per i più miserabili, che vivevano razzolando tra le montagne gigantesche dei rifiuti, per dare loro lavoro e dignità. 

Foreste1.JPG (34473 byte)

La foresta

foreste2.JPG (21929 byte)

 

.....La ex foresta

ForesteDistrutte.JPG (22879 byte)

 

 

 

 

 

 

 Verso l'Isalo.JPG (22663 byte)

verso l'Isalo

Ambalavao.JPG (34551 byte)

Ambalavao

la Finestra sull'Isalo.JPG (32381 byte)

La "Finestra sull'Isalo"

 

Distribuzione cibo in una missione di Tanà

distribuzione cibo a bambini in deficit.JPG (36146 byte)

Se poi sei interessato anche ad azioni di solidarietà e magari a mandare aiuti o a fare una vera e propria adozione a distanza per aiutare dei bambini a studiare, visita questo sito: http://www.madagascar.it/apm/

Altri siti 

 © Silvia Montevecchi